Valori Nutrizionali

Nuova normativa per l’Etichettatura dei prodotti alimentari
Regolamento UE 1169/2011 “Informazione sugli alimenti ai consumatori”

Il nuovo Regolamento modifica tutte le Direttive europee precedenti, e nello stesso tempo anche le normative nazionali, compreso il Decreto Legislativo 109/92 e successive modifiche, che sta alla base della normativa generale sull’ etichettatura degli alimenti.

Gli elementi di maggiore interesse riguardano la presentazione e la pubblicità degli alimenti, l’indicazione corretta dei principi nutritivi e del relativo apporto calorico, nonché le informazioni sulla presenza di ingredienti che possono provocare allergie al fine di garantire la massima trasparenza nelle operazioni commerciali.

Dall’ entrata in vigore della norma vengono dati 3 anni di tempo mentre per l’etichettatura nutrizionale il tempo di adeguamento è di 5 anni (entro il 13 dicembre 2016)

Elemento sostanziale è che DIVIENE OBBLIGATORIA LA DICHIARAZIONE NUTRIZIONALE
Attualmente dichiarare i componenti nutrizionali è facoltativo, a meno che non vengano introdotte particolari diciture quali ”senza zucchero” ecc.

Ai sensi del nuovo Regolamento, L’ETICHETTATURA NUTRIZIONALE DIVENTA OBBLIGATORIA E DOVRANNO ESSERE INDICATI IN ETICHETTA 7 ELEMENTI:

IL VALORE ENERGETICO, I GRASSI, I GRASSI SATURI, I CARBOIDRATI, GLI ZUCCHERI TOTALI, LE PROTEINE E IL SALE, riferiti a 100g. o 100ml di prodotto, che potrà essere affiancata da dati riferiti ad una porzione.

NON SI APPLICA tuttavia ad alcuni prodotti alimentari NON TRASFORMATI, quali le carni fresche, mele pesche, ecc.. e prodotti che non hanno un valore energetico alto come per esempio le spezie, il caffè, il the, e le bevande alcoliche.


Per ulteriori informazioni o per avere un preventivo gratuito.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail